Con l’inverno alle porte ed il rincaro bollette che si è palesato negli ultimi mesi, quello del riscaldamento della propria abitazione è un problema che di certo non passerà inosservato per molti. Tuttavia, per farvi fronte possono essere d’aiuto una serie di piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

Ne parleremo in questo articolo, in modo da suggerirti come spendere meno di riscaldamento e affrontare in serenità la stagione fredda.

Come risparmiare sul riscaldamento domestico: gli strumenti

  • Il primo strumento responsabile di un possibile risparmio in bolletta è il corretto utilizzo del termostato. Innanzitutto, è consigliabile mantenere una temperatura stabile intorno ai 19°C gradi, che è sufficiente per ottenere un visibile risparmio oltre che essere più salutare per la fisiologia del corpo. Per raggiungere tale scopo è buona abitudine una regolare manutenzione del termostato, sia esso meccanico (ormai in disuso) o elettronico.
  • Altro prodotto, cui di solito non si fa affidamento per spendere meno di riscaldamento, è il deumidificatore. Specialmente in zone della casa soggette a tassi di umidità più elevati, può sembrare logico aumentare la temperatura quando invece, eliminata l’umidità dell’aria, si potrà godere di un miglior calore e di conseguenza abbassare il termostato.
  • Qualora sia un modello obsoleto o difettoso, la caldaia ovviamente è responsabile in modo diretto di eventuali fluttuazioni dei prezzi in bolletta. È infatti buona abitudine, oltre che essere obbligatorio per legge, effettuare un controllo della stessa periodicamente per mano di addetti specializzati. Questo comporta un beneficio in termini di spesa sul gas oltre che essere un modo per tutelare la propria salute!
  • Nel caso di forte dispersione termica delle pareti, dei pannelli isolanti posti tra il termosifone e il muro retrostante possono sicuramente costituire un impedimento al calore di venir disperso verso l’esterno dell’abitazione. Non vanno inoltre coperti in alcun modo i termosifoni dal lato frontale, per far sì che possano esprimere al meglio la propria efficacia in termini di calore. Annualmente poi è buona abitudine sfiatare tramite valvole tutti i termosifoni della casa per evitare bolle d’aria e permettere una miglior efficienza dello strumento.
  • Quando si pensa a come risparmiare sul riscaldamento domestico magari passano inosservati, ma dei semplici ed economici paraspifferi possono anch’essi fare la differenza, specialmente in abitazioni con qualche anno sulle spalle.

Come risparmiare sul riscaldamento domestico: investimenti utili

A fronte di un costo iniziale più elevato, esistono poi soluzioni che portano beneficio nel lungo termine, ma coinvolgono interventi strutturali all’abitazione. Tra questi vale la pena citare:

  • la sostituzione del cappotto delle pareti esterne, per favorire un miglior isolamento termico ed ottenere così un considerevole risparmio in bolletta;
  • l’installazione di pannelli solari, che forniscono acqua calda da utilizzare per l’uso quotidiano e favoriscono il riscaldamento dell’abitazione. Questa opzione è inoltre un ottimo modo per ridurre l’inquinamento ambientale in quanto sfrutta le radiazioni fornite gratuitamente dal sole;
  • L’installazione di una stufa a legna o una stufa a pellet, con la possibilità di installare tubature nel sottopavimento e nelle pareti del domicilio, per un calore distribuito più omogeneamente. Di più recente fattura è il termocamino, che consente di spendere meno sul riscaldamento poiché permette anche di riscaldare l’acqua utilizzata poi per gli usi quotidiani.

Come risparmiare sul riscaldamento domestico: l’accorgimento a costo zero

Nelle ore più calde del giorno, arieggiare la casa è consigliabile non solo per permettere un riciclo d’aria sempre utile alla salute, ma anche per far compiere minore sforzo agli impianti di riscaldamento, quali il termostato, per raggiungere la temperatura prefissata.

Un ultimo suggerimento su come risparmiare sul riscaldamento domestico è ridurre al minimo indispensabile l’utilizzo della stufetta elettrica in quanto, anche se capace di offrire nell’immediato un piacevole tepore, è altrettanto dispendiosa in termini di corrente elettrica consumata.

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni o visita la nostra sezione dedicata ai prodotti per il riscaldamento.

Commenti (0)

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri