Il DL rilancio ha sancito la possibilità di utilizzare il credito fiscale derivante dalle detrazioni sul risparmio energetico, ristrutturazione e sisma bonus. Cosa significa? Si tratta dello sconto in fattura ed è un’alternativa alla detrazione fiscale, con il quale si potrà godere di uno sconto applicato direttamente sulla fattura del fornitore invece che aspettare la detrazione fiscale sull’Irpef da “spalmare” in 10 anni o 5 previsti dalle diverse tipologie di Ecobonus.

Le spese oggetto di agevolazione devono essere effettuate entro il 31 dicembre 2021 e al momento quelle che hanno diritto allo sconto in fattura sono davvero moltissime e tutte legate al rinnovamento per l’efficienza energetica. Non sono compresi infatti interventi di illuminotecnica, acquisto dei mobili e il bonus verde per l’acquisto e la sistemazione di giardini e parchi.

Serramenti e infissi, schermature solari (tapparelle e tende da sole), caldaie, climatizzatori, pompe di calore, scaldacqua, sistemi di building automation e micro-generatori sono tutti compresi all’interno dello sconto in fattura.

I lavori edili che possono usufruire dello sconto in fattura compresi nell’Ecobonus sono:

-        Recupero del patrimonio edilizio (manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia), anche solo delle parti comuni di un condominio

-        Adozione dei sistemi antisismici

-        Aumento dell’efficienza energetica

-        Recupero della facciata, inclusi lavori di sola pulitura o tinteggiatura

-        Installazione di impianti fotovoltaici

-        Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici

 

Per questo, per tutto il 2021, coloro che vogliono acquistare un nuovo condizionatore di qualsiasi tipo e hanno all’attivo una ristrutturazione edilizia, potranno beneficiare della detrazione fiscale pari al 50% direttamente con lo sconto in fattura.

La Legge di Bilancio 2021 ha anche confermato il Bonus condizionatori garantendo uno sconto del 50% ai contribuenti che acquisteranno un condizionatore a pompa di calore, con o senza ristrutturazione.

Potranno beneficiare di questo bonus tutti coloro che acquisteranno un condizionatore a pompa di calore, sia per il riscaldamento che per il raffreddamento, in sostituzione o in integrazione del proprio impianto.

Ma non finisce qui! Lo sconto potrà essere usufruito anche da coloro che non stanno svolgendo alcun intervento di ristrutturazione edile, ma che acquisteranno un condizionatore per sostituire in modo integrale o parziale un impianto di climatizzazione invernale di classe energetica inferiore.

Cosa avviene nel concreto? Se volete acquistare un nuovo condizionatore dal costo di 3.000 euro, con lo sconto in fattura spenderete il 50% direttamente all’acquisto, senza dover aspettare le dieci rate di detrazioni fiscali annuali.

Ma chi può beneficiare del bonus di ristrutturazione con sconto in fattura?

-        Persone fisiche;

-        Esercenti arti e professioni;

-        Società di persone;

-        Società di capitali;

-        Associazioni professionisti;

-        Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale;

-        Condomini;

-        Istituti autonomi per le case popolari;

-        Cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

 

Quali sono i passaggi per accedere al bonus di ristrutturazione sconto in fattura?

 

Stai rinnovando la tua casa e finalmente puoi cogliere l’occasione di cambiare quel vecchio condizionatore che non ti regala più il refrigerio che meriti durante l’estate? Ma quali sono i passaggi da fare per accedere allo sconto in fattura?

Noi di Climaway, attraverso il nostro shop online, offriamo il servizio di sconto in fattura del 50% con l’obiettivo di agevolare il consumatore durante tutto l’iter di richiesta della scontistica.

Infatti, una volta effettuato l’ordine sul nostro sito online, il cliente riceverà l’opuscolo informativo e i relativi allegati, così da poter verificare il tutto con il proprio commercialista o con il CAF di riferimento.

In seguito a questa semplice operazione, il cliente si dovrà impegnare a sottoscrivere e firmare il contratto per lo sconto in fattura che gli verrà fornito al momento dell’acquisto, effettuare il pagamento tramite bonifico specifico, entrare nel proprio cassetto fiscale e completare la procedura così come sarà descritta all’interno degli allegati forniti e consegnare il tutto compilato direttamente a noi di Climaway, compresa la ricevuta attestante l’avvenuto inoltro della comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

Ma chi può usufruire dello sconto in fattura sui condizionatori in offerta? Per usufruire di tale scontistica il cliente deve necessariamente avere una pratica di ristrutturazione in corso d’opera, in particolare questa pratica deve soddisfare tre tipologie di ristrutturazione:

A. Manutenzione straordinaria lett. b) art. 3 Dpr 380/2001

B. Restauro e risanamento conservativo lett. c) art. 3 Dpr 380/2001

C. Ristrutturazione Edilizia lett. d) art. 3 Dpr 380/2001

 

Che aspettate? Acquistate subito il vostro nuovo climatizzatore con sconto in fattura e risparmiate fin da subito il 50% affidandovi a noi di Climaway. Maggiori informazioni sui condizionatori offerti e sulle condizioni per accedere allo sconto in fattura sono disponibili sulla nostra area dedicata: https://www.climaway.it/17572-sconto-in-fattura

Commenti (0)

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri

Il nostro sito utilizza i Cookies: alcuni sono essenziali per far funzionare il sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza dell'utente.
Utilizzando il sito, acconsenti all'utilizzo di questi Cookies. Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa.