Novità detrazione condizionatori 2017


Buone nuove per le detrazioni 2017 sulla climatizzazione, dato il successo degli anni precedenti confermata, nella nuova finanziaria 2017 con scadenza 31 dicembre 2017, la gran parte dei bonus.
Le detrazioni sui climatizzatori e non solo hanno agevolato i consumatori a migliorare e integrare i sistemi di rinfrescamento/riscaldamento con notevole vantaggi di carattere ambientale ed economico.
Vediamo nel dettaglio quali detrazioni per condizionatori, caldaie, stufe, ecc hanno a disposizione i consumatori nel 2017:


BONUS RISTRUTTURAZIONI PER CLIMATIZZATORI

– Proroga al 31 dicembre 2017 della detrazione per ristrutturazioni edilizie (anche senza opere murarie ) del 50%. La detrazione per climatizzatori e non solo è applicabile sino a 96 mila euro di spesa e si traduce in un bonus detraibile del 50% del valore speso diviso in 10 anni sulla dichiarazione dei redditi. Il bonus ristrutturazioni edilizie è disciplinato dall’articolo 16-bis del Dpr 917/86 .Per quanto riguarda le imprese, il bonus è utilizzabile se l’immobile non è un bene strumentale di impresa o un bene merce (una casa destinata alla vendita da una società immobiliare o edilizia).

BONUS MOBILI PER CLIMATIZZATORI

– Anche la detrazione al 50% sull’acquisto di mobili destinati a immobile oggetto di ristrutturazione edilizia fino a un tetto di spesa di 10mila euro è prorogata fino al 31 dicembre 2017. Segnaliamo che su questo bonus è anche stata aggiornata la relativa Guida online dell’Agenzia delle Entrate. La detrazione si applica a mobili ed elettrodomestici di classe A+ (classe A per i forni), anch’essa è ripartita in dieci quote annuali.

ECOBONUS al 65% PER CLIMATIZZATORI

– Detrazione al 65% su lavori di riqualificazione energetica degli edifici, con un tetto di spesa agevolabile che cambia a seconda della tipologie di intervento. Nel caso degli interventi effettuati su parti comuni degli edifici condominiali, la proroga è più lunga, fino al 2021. In questo caso bisogna constatare che il climatizzatore vada a sostituire integralmente o parzialmente un impianto di riscaldamento esistente. Inoltre bisognerà verificare su documentazione ufficiale dei produttori come Mitsubishi, Samsung, Lg, Toshiba e altri se quel determinato climatizzatore monosplit o multisplit rientri nel eco bonus. Bisognerà avvalersi di un professionista abilitato a comunicazioni Enea che rediga per noi apposita documentazione che certifichi la classificazione energetica del climatizzatore. In parole povere, la detrazione si ottiene se la qualità energetica del climatizzatore installato sia superiore a un certo standard.

BONUS ALBERGHI PER CLIMATIZZATORI

– Era una detrazione già prevista negli anni scorsi, che nel 2017 è incrementata al 65% (dal precedente 35%), e riguarda gli interventi di ristrutturazione edilizia di strutture alberghiere e degli agriturismi. Sono escluse tutte le altre tipologie di strutture ricettive. Sicuramente il momento ideale per rinnovare gli impianti di climatizzazione di alberghi e agriturismi, magari progettando impianti VRF di ultima tecnologia cosi da migliorare sia le performance che i consumi.
Ricapitolando, possiamo consigliare tranquillamente di sfruttare le detrazioni per climatizzazione 2017 essendo un anno che offre ai consumatori numerose possibilità di alleggerire nel tempo la spesa andando a migliorare performance e consumi per i vostri impianti di climatizzazione.

Leggi altre news

© 2019 Climaway - Marchio di proprietà della Callea Vincenzo Srl - Via G. Carducci 12-12A 70043 Monopoli (BA)
P.iva 04383410729 - Cap.Soc. € 100.000,00 - Registro delle imprese di BARI - REA: BA -311353
info@climaway.it

Climaway Feedaty 4.9 / 5 - 2771 feedbacks

climaway
Via Michelangelo Buonarroti, 5 Monopoli Puglia 70043
4.9 2771 Feedbacks